Notizie Flash

incontro assoflora

Incontro presso la sala convegni ARSSA, a Villanova di Cepagatti (Pe) il giorno 22 gennaio 2010 alle ore 17.30.  

convegno

Aggiunte nuove foto nella sezione Multimedia

Associazione: Dei Produttori Florovivaisti Abruzzesi

Associazione: Dei Produttori Florovivaisti Abruzzesi

Guarda i Video
Banner

Sondaggi

Florviva Per:
 

Chi è online

 25 visitatori online

«Presentiamo un evento che è riuscito a portare a Pescara 123 espositori, un numero incredibile, quasi raddoppiando il dato dell’anno scorso, con 13 regioni italiane rappresentate»: così Daniele Becci, presidente della Camera di Commercio Industria Artigianato ed Agricoltura (Cciaa) di Pescara, ha esordito questa mattina nella conferenza stampa di presentazione dell’edizione 2013 di “Mostra del Fiore – Florviva” che si aprirà venerdì prossimo, 19 aprile, presso il Porto Turistico di Pescara.

«Per noi che abbiamo creduto e sostenuto fin dall’inizio questa manifestazione – ha proseguito il presidente Becci – ciò rappresenta un grande successo, che ci permette di occupare un’area del Porto Turistico così vasta che mai si ricorda da alcun altro evento: da venerdì “Mostra del Fiore – Florviva” animerà con una serie di incontri, di iniziative, di dibattiti, di appuntamenti uno dei luoghi più importanti della città. Abbiamo anche voluto che l’evento finale del premio “Impresa in rosa: che storia!” fosse inserito all’interno di questo contenitore che costituirà una vetrina importante per gli imprenditori di tutta Italia. Se l’anno 2013 sta rappresentando per il nostro Paese il punto più basso della crisi iniziata ormai da oltre quattro anni, l’esempio di “Mostra del Fiore – Florviva” è un piccolo-grande segnale di ripresa dell’economia che viene lanciato riuscendo a fare sinergia tra due manifestazioni ugualmente importanti, così da ottimizzare costi e finanziamenti: questo è lo spirito con cui le imprese possono uscire da un momento difficile come questo che stiamo vivendo».

«Abbiamo raggiunto – ha aggiunto Guido Caravaggio, presidente di Assoflora – un risultato di grande effetto, basta leggere solo i numeri di questa manifestazione, ma quel che è più importante è dimostrare che in questo contesto economico difficile in cui si muovono le aziende, il settore florovivaistico è una realtà che esiste e lavora bene con tanti imprenditori sul territorio, in particolare giovani che si impegnano a migliorare e progredire l’offerta con idee innovative. Questo è motivo di grande orgoglio, perché viene riconosciuto il lavoro di tante imprese che lavorano con abnegazione in tutto Abruzzo. Il risultato di quest’anno è ampiamente positivo e siamo certi che “Mostra del Fiore – Florviva” può crescere ancora e diventare stabilmente il punto di riferimento del Centro Italia.
Infine, quest’anno lanciamo anche una attenzione particolare al mondo della scuola, ospitando gli studenti abruzzesi così da avvicinarli direttamente al mondo del florovivaismo che potrà rappresentare per loro anche un nuovo sbocco lavorativo, vista l’attenzione che continuiamo a prestare alle nuove tecnologie e ai nuovi prodotti».

«37 anni di storia, quelli della Mostra del Fiore – ha precisato Remo Matricardi, presidente di Arfa – non sono pochi: abbiamo fatto valere la nostra esperienza per supplire a quella che negli ultimi vent’anni è stata la carenza della politica che non è stata in grado di mettere insieme le aziende e il sistema delle imprese, divisi tra province e territori. Oggi con quest’evento due manifestazioni che prima marciavano divise lavorano con grande passione verso un obiettivo comune: questa è la base di partenza per un sogno che vuole arrivare a realizzare un sistema economico regionale del florovivaismo, che possa essere significativo anche al di fuori dei confini dell’Abruzzo. Sogno che questo evento possa caratterizzare unitariamente il territorio e permettere alla regione di avere voce in capitolo quando si erogano i finanziamenti nazionali. Potremmo anche lanciare, al termine di questa edizione, un concorso di idee per realizzare un solo marchio florovivaistico per dare, a partire dall’anno prossimo, un segnale di maggiore unità».


Pescara, 16 aprile 2013

«Nell’ambito del sistema rurale – ha chiosato l’assessore regionale all’Agricoltura, Mauro Febbo – il florovivaismo costituisce un segmento rilevante che contribuisce in maniera rilevante all’economia del settore agricolo e impiega soprattutto giovani, che sempre di più si avvicinano al mondo del fiore e della sua economia. Credo che sia importante l’esempio che Arfa e Assoflora hanno presentato al mondo dell’impresa regionale: unire le forze al di fuori di steccati e campanili permette di portare avanti l’Abruzzo in quanto regione con la sua unità e peculiarità.
Il ringraziamento soprattutto va al sistema camerale che è stato determinante per superare divisioni ataviche: per noi è un’esigenza essenziale quella di presentarci unitariamente di fronte ai mercati nazionali ed internazionali».

I cancelli del Porto Turistico si apriranno ai visitatori venerdì 19 aprile alle 10.00 e resteranno aperti fino alle 20.00 di domenica 21 aprile.